Servizio Catasto Incendi Boschivi

Servizio Catasto Incendi Boschivi (C.I.B.)

imagealt
Photo by Cullan Smith on Unsplash

Il Servizio Catasto Incendi Boschivi (C.I.B.) ha come scopo principale quello di aggiornare annualmente la cartografia delle aree percorse da incendio sul territorio comunale, ed è stato costituito formalmente con Del.GC n.320 del 12/12/2018, e Determinazione n.167 del 18/02/2019.

La Legge 21 novembre 2000, n. 353 "Legge quadro in materia di incendi boschivi" e la L.R. 21 marzo 2000 n. 39 "Legge forestale della Toscana" disciplinano le attività a cui sono tenuti i vari enti territoriali al fine di conservare e difendere dagli incendi il patrimonio boschivo nazionale quale bene insostituibile per la qualità della vita.

Il Servizio ha il compito di censire con apposito catasto comunale le aree percorse dal fuoco soggette ai divieti di cui all’art. 76, commi 4, 5, 6 e 7 della medesima L.R.T. 39/2000, indicandone le relative scadenze.

Cosa fa

Provvede alla raccolta dei dati informativi geografici in formato strutturato dalle fonti ufficiali e da altri uffici comunali. Elabora gli stessi e predispone un rapporto annuale con relativa cartografia.

Pubblica il Rapporto annuale per eventuali osservazioni, infine, valutate le osservazioni, approva il Rapporto annuale che diventa efficace.

Raccolta dati geografici

La raccolta dei dati e delle informazioni cartografiche degli incendi comunali avviene principalmente attraverso gli uffici della Protezione Civile Comunale (Bandite di Scarlino), ex Corpo Forestale dello Stato (ora Carabinieri Forestali).

Elaborazione dati geografici

I dati geografici cosi' come raccolti, sono successivamente elaborati in formato standard minimo in linea con la Determinazione n.1697 del 10/12/2019..

Questa attività permette al Settore di far "interagire" tra loro tutta la quantità di informazioni geografiche elaborate.

Archiviazione dati geografici

I dati geografici elaborati, sono archiviati e raccolti sul server interno del Comune.

Questa archiviazione permette al Settore e agli altri uffici comunali di condividere le informazioni geografiche strutturate, ed il loro utilizzo per i bisogni futuri.

Pubblicazione del Catasto Incendi Boschivi

Non appena ricevuti i dati definitivi rispetto all'anno passato, il Servizio provvede alla pubblicazione del "Catasto Incendi Boschivi", corredato di Rapporto Annuale e Cartografia tecnica.

Osservazioni

Nonostante la particolare attenzione nella raccolta ed elaborazione del dato cartografico, si possono verificare errori nella sua rappresentazione.

E' possibile presentare le proprie Osservazioni entro 30 giorni dalla data di pubblicazione.

Le osservazioni possono essere inviate anche per semplice e-mail al contatto indicato nella sezione "Contatti" oppure alla PEC comunale.

Approvazione del Catasto Incendi Boschivi

Entro 60 giorni dalla fine della pubblicazione, sono analizzate le osservazioni ricevute e pubblicati i documenti definitivi che acquistano efficacia.

Nella sezione "Strumenti", pulsante "Cartografia e Varianti" è possibile accedere ai documenti approvati definitivamente.

Catasto Incendi Boschivi

Mappa del Rischio Incendi Boschivi

La Regione Toscana, attraverso il consorzio LaMMA, mette a disposizione dei cittadini una cartografia utile a definire il rischio di incendi boschivi per i comuni.

Lo strumento, attraverso dei parametri predefiniti, classifica il territorio regionale in quattro tipologie di rischio: Basso, Medio, Alto, Molto Alto.

Bollettino Rischio Incendi Boschivi

Organizzazione

3. - Istruttori direttivi tecnici

Contatti

Indicatori 2021