Il Progetto e-bike

1. Premessa

A seguito della sottoscrizione di un Accordo Programmatico tra il Ministero dell’Ambiente, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Ducati Energia S.p.A, lo stesso Ministero ha promosso la sperimentazione di un prototipo di bicicletta a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero, sviluppato da Ducati Energia e denominato “e-bike 0”, coinvolgendo tutti i Comuni italiani interessati.

I principali obiettivi di tale sperimentazione erano quelli di rafforzare ed integrare le azioni di mobilità sostenibile già adottate dai Comuni per ridurre l’inquinamento atmosferico e la congestione derivante dal traffico veicolare, di diffondere la cultura della mobilità sostenibile e l’utilizzo dei mezzi di trasporto ad impatto ambientale nullo per gli spostamenti quotidiani dei cittadini nonché di aggiornare gli strumenti di pianificazione della mobilità nelle città.

La Giunta Comunale di Castiglione delle Pescaia, con Deliberazione G.C. n. 238 del 24.09.2012, ha manifestato il proprio interesse a partecipare a tale sperimentazione. Successivamente alla notifica da parte del Ministero dell’ammissione alla sperimentazione con la concessione di n. 10 e-bike, le modalità di gestione e realizzazione del progetto sono state definite nel “Programma Operativo di Dettaglio” approvato dalla Giunta Comunale con Delibera G.C. n. 139 del 29.04.2013 e dal Ministero dell’Ambiente con Decreto Direttoriale n. 37513 del 05.06.2013.

2. Finanziamento del progetto

Le biciclette sono state assegnate a titolo gratuito a tutti i Comuni ammessi alla sperimentazione, attraverso la stipula di un contratto di comodato d’uso gratuito tra il singolo Comune e la Ducati Energia Spa; è stato inoltre concesso un cofinanziamento da parte del Ministero dell’Ambiente pari al 50% dei costi totali previsti dai Piani Operativi di Dettaglio di ogni Comune, fino ad un massimo di € 1.200 per ogni bicicletta assegnata. Al Comune di Castiglione della Pescaia sono state assegnate 10 e-bike ed è stato concesso un cofinanziamento di € 12.000.

3. Caratteristiche delle e-bike

e-bike-sul-lungomare-di-levante-3Le e-bike sono delle speciali biciclette elettriche a pedalata assistita che, oltre a non inquinare, sono dotate di sensori della qualità dell’aria e, attraverso l’apposita rastrelliera elettronica di ricarica, trasmettono i dati rilevati ad un un portale web accessibile tramite password ai Comuni aderenti alla sperimentazione.

4. Obiettivi della sperimentazione delle e-bike nel Comune di Castiglione della Pescaia

e-bike-sul-lungomare-di-levante-2Attraverso tale progetto si intendono implementare le iniziative di promozione della mobilità sostenibile già adottate dal nostro Comune (Parcheggio scambiatore “Stop & go – Lasci l’auto prendi la bici”; Progetto Bike-sharing “Mi piaci in bici”) estendendole all’area politico-istituzionale, in modo da integrare con le e-bike il parco veicoli al servizio del personale comunale, per disincentivare l’uso della macchina anche da parte dei dipendenti e degli amministratori comunali e fornire al contempo un esempio e uno stimolo ai cittadini e ai turisti per l’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile, così da favorire, soprattutto nel periodo estivo, il decongestionamento del traffico veicolare nel centro abitato e la riduzione dell’inquinamento ambientale.

5. Modalità di gestione delle e-bike

Le 10 e-bike in dotazione al nostro Comune sono state quindi messe a disposizione del personale comunale, posizionando l’apposita rastrelliera di ricarica nell’area recintata adibita a parcheggio a servizio del Palazzo Comunale, in modo da supportare gli spostamenti quotidiani degli amministratori e dei dipendenti comunali che possono avere la necessità di muoversi per esigenze di servizio tra le varie sedi di lavoro (Biblioteca, Sala Consiliare, Vecchio Municipio, Cantiere Comunale, ecc) o per effettuare visite nei cantieri, sopralluoghi tecnici, ecc.
Dopo l’esecuzione dei lavori per la realizzazione di un’apposita tettoia di ricovero della rastrelliera elettronica nel parcheggio del Municipio e dopo le operazioni di installazione della stessa rastrelliera (assemblaggio, fissaggio superficiale della struttura, allacciamento elettrico e di comunicazione dati), si è provveduto alla stipula del contratto di comodato gratuito delle n- 10 e-bike, che ci sono state consegnate dalla Ducati il 15 luglio 2015 ed hanno iniziato ad essere utilizzate dal personale comunale a partire dal 21 luglio 2015, come risulta dal registro cronologico degli utilizzatori delle stesse biciclette, la cui compilazione è stata affidata al Comando di Polizia Municipale, preposto anche alla conservazione, alla gestione e alla consegna delle chiavi dei lucchetti di sicurezza delle e-bike.

A seguito dell’attivazione delle e-bike, si è provveduto ad inviare una mail a tutti gli amministratori e dipendenti comunali per informarli della possibilità di disporre dei nuovi prototipi e-bike in sostituzione degli autoveicoli normalmente utilizzati per gli spostamenti durante l’orario di lavoro, previo ritiro delle chiavi dei relativi lucchetti presso la Polizia Municipale e previa registrazione nell’apposito registro cronologico: con tale comunicazione sono state al contempo fornite le necessarie istruzioni per il corretto utilizzo delle e-bike, evidenziando la necessità di prestare le massima attenzione all’uso dei prototipi e alla loro messa in sicurezza, mediante gli appositi lucchetti, nella fase di ricovero sia nella rastrelliera che al di fuori di essa durante il loro utilizzo.

La sperimentazione è attualmente in corso e continuerà fino al 13.11.2016, salvo eventuali proroghe concesse dal Ministero dell’Ambiente.

6. Dettagli tecnici del sistema

Il dispositivo elettrico che consente la pedalata assistita è collocato sulla ruota posteriore di ogni e-bike, dove è situato il tasto per l’accensione e lo spegnimento. Il motore elettrico garantisce un ausilio alla pedalata, ma la velocità del veicolo rimane contenuta, assimilabile a quella di una bici.

Ogni e-bike è dotata di sensori di inquinamento e di sistema GPS – Global Positioning System – per la geo-localizzazione dei dati, per cui gli spostamenti sono tracciati. Tali informazioni, unitamente a quelle relative all’inquinamento dell’aria, sono trattate a soli fini statistici ed in forma anonima. Non esiste infatti, nelle banche dati, la possibilità di mettere in relazione il nominativo dell’utilizzatore con la posizione della bici.

schermate-displayIl display collocato su ogni e-bike fornisce tutte una serie di informazioni utili: ora, velocità, temperatura ambientale, livello di carica della batteria, km, consumo calorico, CO2 non emessa (risparmio in termini di anidride carbonica rispetto all’utilizzo di un mezzo pubblico tipo autobus per un tratto di equivalente lunghezza), ossidi di azoto relativi (NOx, %), monossido di carbonio relativo (CO, %), Air Quality (stima del particolato atmosferico compreso nel range PM10-PM1), umidità relativa.

La rastrelliera di ricarica delle e-bike è dotata di una colonnina centrale funzionante tramite allacciamento elettrico e di rete: sulla colonnina è presente un display nel quale si possono visualizzare le singole bici, il livello di carica di ciascuna e la presenza della connessione internet.

Lo scambio di informazioni avviene ricollocando la bici nell’apposita rastrelliera, fornita di connessione via cavo: i dati relativi ai km percorsi di ogni singola e-bike ed ai rilevamenti ambientali, trasferiti ad un server centrale, sono resi disponibili ai rispettivi Comuni, tramite accesso con password ad un sito dedicato, contribuendo alla costruzione di un portale web per monitorare l’inquinamento del territorio.

7. Programmi di verifica dell’efficacia dell’intervento

Programma di verifica dell’effettivo utilizzo dei servizi attivati

Per il monitoraggio dell’intervento in termini di utilizzo dei servizi attivati, è stata prevista la registrazione del personale comunale che usufruisce delle e-bike da effettuare al momento della consegna delle chiavi da parte del Comando di Polizia Municipale e da completare al momento della riconsegna delle stesse chiavi. Nel registro cronologico devono essere annotati i nomi delle persone che utilizzano le biciclette, le relative date e fasce orarie di utilizzo, oltreché il codice identificativo delle bicicletta prescelta (numero progressivo da 1 a 10 che individua il lucchetto). Con la firma del registro, chi usufruisce delle biciclette dà al contempo la propria autorizzazione sia al trattamento dei propri dati personali ai sensi del DLgs 196 del 30 giugno 2003, sia al monitoraggio del proprio tragitto da parte del sistema elettronico installato sulle e-bike 0.

Nel seguente file vengono riportati i risultati dell’analisi delle registrazioni sull’utilizzo delle biciclette e la relativa elaborazione dati ai fini del monitoraggio dell’intervento in termini di utilizzo dei servizi attivati.

Risultati dell’analisi del registro e-bike

Programma di verifica della qualità del servizio nella fase di esercizio

Per il monitoraggio dell’intervento in termini di qualità del servizio nella fase di esercizio, dopo circa un anno di utilizzo delle e-bike l’Ufficio Ambiente ha elaborato e distribuito a tutto il personale comunale un breve questionario di valutazione con domande sia aperte che chiuse a risposta multipla: nel seguente file vengono riportate sia le domande del questionario che i risultati dell’analisi delle relative risposte.

Questionario sull’utilizzo delle e-bike e risultati dell’analisi delle relative risposte

Programma di verifica dei benefici ambientali nella fase di esercizio

Per il monitoraggio dell’intervento in termini di benefici ambientali nella fase di esercizio, l’Ufficio Ambiente ha analizzato le informazioni acquisite dalle singole e-bike, reperibili attraverso l’apposita piattaforma on-line messa a disposizione dalla Ducati Energia.

Il seguente file contiene sia una stima dei benefici ambientali derivanti dall’uso delle e-bike (espressi sotto forma di quantitativi di emissioni di CO2 evitate) sia i risultati dell’analisi dei dati ambientali rilevati dai loro sensori.

Risultati dell’analisi dei dati relativi al monitoraggio della qualità dell’aria e ai benefici ambientali legati all’uso delle e-bike rispetto ai mezzi a motore

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi